sabato 28 marzo 2009

Buona notte...


Quando il gigante Coca Cola si associa ad un'azione simbolica come quella di spegnere le luci, la cosa puzza. Ma non è solo Coca Cola che invita a spegnere le luci. Tutti, proprio tutti, invitano a farlo. In Francia, il governo invita i cittadini ad associarsi e a spegnere la luce per un'ora. Si affretta anche a rassicurare che ciò non provocherà nessun danno a EDF, abituata a gestire picchi positivi o negativi nell'erogazione dell'energia elettrica. 
Piace proprio a tutti questo improvviso buio collettivo. Le imprese, grandi o piccole che siano, promettono di partecipare. Come pure le associazioni di qualsiasi colore politico. E i singoli individui. Che sognano di far l'amore a lume di candela, di ritornare per il vertiginoso spazio di un attimo ad una vita ancestrale e bucolica illuminata dai bagliori delle fiamme che escono dal caminetto, dalla luce fioca di una lampada a petrolio.
I più innocenti, sono proprio i singoli. Noi dunque. Io. 
Che comunque, l'indomani, procederemo esattamente come ieri. Ci sarà chi continuerà nel tentativo responsabile e onesto di ridurre gli sprechi lanciandosi nella produzione autonoma dello yogurth. E chi, dopo aver concionato al buio per un'ora spiegando ai figli il valore della frugalità, salirà sul suo SUV alla ricerca di boschi incontaminati in cui cacciare selvaggina come facevano i nostri antenati.
Le imprese, le stesse che oggi si associano all'azione simbolica, scateneranno i loro lobbysti per evitare di essere sottoposte a costose riduzioni delle emissioni di gas a effetto serra. Ed EDF, continuerà a spiegare ai cittadini che consumare più elettricità...costa di meno.
Ma ci sentiremo in tanti, tutti un pochino più buoni, tutti un pochino straniti, tutti un pochino insieme. E la dolce rassicurazione di non essere soli e di aver dato una mano a questo povero pianeta cullerà sogni distesi.
Detto questo, mi accingo al clic ed auguro a tutti buona notte.

9 commenti:

sileno ha detto...

Non vale accingersi al clik per motivi ecologici e poi accendersi una sigaretta.
Sileno

Chiara Milanesi ha detto...

@ Sileno...eh che è? mi diventi moralista?

Susanna ha detto...

L'importante è illudersi di avere anche una parvenza di controllo sullo sfascio planetario...
gatta susanna

Anonimo ha detto...

..ma spegnere la luce proprio oggi per un'ora potrebbe avere qualche collegamento al cambio dell'ora da solare a legale o..è solo un caso?
Intanto che avevo spento la luce..per consolarmi avevo acceso una sigaretta solidaristica!!... :-)
Un bacio
Stefi

amatamari ha detto...

Se solo una qualche associazione avesse proposto la stessa cosa per la durata di una settimana sarebbero fioccate le proteste.

Anonimo ha detto...

ma allora perchè non dieci minuti tutti i giorni? io questa volta mi sono scordata di spegnere.
pat

Miriam ha detto...

Anch'io mi sono scordata...posso rimediare in qualche altro modo? Ci sarà pure...

Artemisia ha detto...

Anch'io sono molto scettica verso questi gesti simbolici (tipo "M'illumino di meno"). Lasciano il tempo che trovano se non si accompagnano ad una vera consapevolezza quotidiana del problema.

Blogger ha detto...

Do you love Pepsi or Coca-Cola?
SUBMIT YOUR ANSWER and you could win a prepaid VISA gift card!