martedì 31 marzo 2009

Un requiem arrabbiato in forma di rap...


Inizia così:

La clinica nido di membra stanche la casa di riposo
sorge su un colle azzurra come lama di forbice
bianca come latte in polvere come
un lenzuolo e silenzio attorno
la Pace
Arcadia dell'ultimo miglio
qui si è raccolta la famiglia prega assiste la ragazza
si prepara
morta da tanti anni si appresta a morire
senza la paura né l'orrore né bisogno
di aggrapparsi a una mano nell'ultimo momento...

E continua questa splendida poesia, un'ode, un canto, che ha avviluppato di parole l'odio che da quel giorno aveva fatto il nido. In me.
Grazie Wu Ming1 che stasera l'hai letta a noi, con voce ringhiante, raggelante, commovente, ansimante. Una musica. Un requiem arrabbiato in forma di rap.

Nessun commento: