mercoledì 15 aprile 2009

Fatti stuprare e sorridi...

Ci vuole coraggio per essere donna a Kabul. E ci vuole coraggio per manifestare a Kabul. Tanto più se a manifestare il rifiuto di essere stuprate sono sempre loro. Le donne. 
Le ho viste sul video di Repubblica, le donne di Kabul. Che scandivano "Allah Ahkbar" con voci giovani. Cosa chiedevano a Dio, queste donne coraggiose? Protezione? Pietà?
Gridavano le donne e lo facevano a viso scoperto. Che a farlo in quella città martoriata ce ne vuole tanto di coraggio.
Ad aspettarle c'era un gruppo di uomini. Tre volte più numeroso. Maschi giovani. Maschi vecchi. Barbe e turbanti. Occhi che sprizzavano odio. Voci roche che scandivano slogan incomprensibili.
Cerco di immaginarli, gli slogan dei maschi. 
"Donna restatene a casa tua". "Onora tuo marito".
"Fatti stuprare e sorridi".


4 commenti:

Kraxpelax ha detto...

Noncommercial advertisement! Just for once: plain honest no nonsense spam making no pretense being something else, with a real message and an sound errand. See Window Mirror and find out.

666; The Final Solution; and the Claim

http://winmir.blogspot.com/I am not anyone. I am unique.

- Peter Ingestad, Sweden

marina ha detto...

povere coraggiose donne afgane
marina, impotente come sempre

amatamari ha detto...

Le giornaliste le hanno già tutte assassinate...

:-(

Artemisia ha detto...

Grandi! Come vorrei poter fare qualcosa per loro.
Artemisia, impotente anch'io come Marina