martedì 30 giugno 2009

The navigators


Sembra il remake di The navigators, il bellissimo film che Ken Loach girò nel 2002 per denunciare gli effetti della privatizzazione delle ferrovie in Gran Bretagna. Fine delle conquiste ottenute grazie alle lotte sindacali, flessibilità come parola d'ordine e soprattutto alleggerimento dei criteri di sicurezza. La sicurezza è un costo. E la spietata concorrenza che si fanno le compagnie private che devono occuparsi della manutenzione delle linee ferroviarie e delle macchine porta inevitabilmente alla riduzione dei costi. Con conseguente riduzione della sicurezza. E moltiplicazione degli incidenti. Spesso mortali.
The navigators (tradotto in Italia col titolo da soap opera di Io, Mick e gli altri) non è un film a lieto fine. Come non è stata a lieto fine la vita del suo sceneggiatore, Rob Dawer, un operaio della British Railway che morirà a 44 anni, poco dopo l'uscita del film, a causa di un tumore dovuto alla forte esposizione con l'amianto che l'uomo aveva subito proprio lavorando come addetto alla manutenzione delle ferrovie. 
La tragedia di Viareggio sembra il remake in chiave ancora più realistica dello stesso film.
Nei prossimi giorni si affronteranno nei dettagli le cause dell'incidente. Ci sarà chi giocherà allo scaricabarile. Altri evocheranno l'imponderabile. Il caso. La sfortuna. Finirà forse come la tragedia ferroviaria di Balvano: 600 morti, nessun colpevole...

3 commenti:

guglielmo ha detto...

Nello stato libero di bananas gli interessi sono sempre altri e le priorità viaggiano di conseguenza. L'anno scorso gli infortuni mortali sono diminuiti e pertanto si viaggia a tutto spiano per "correggere" il Testo unico sulle leggi per la sicurezza varato dall'esecrabile governo Prodi (forse una delle poche leggi "buone" fatte da quel governo). Naturalmente le correzioni tendono a togliere responsabilità ai "datori di lavoro" e ridurre drasticamente le multe in caso di infrazione.
Si deve correre perché queste modifiche si fanno ad agosto quando le fabbriche sono chiuse. Ma forse va bene anche a settembre, tanto molte non riapriranno nemmeno.

Chiara Milanesi ha detto...

@Guglielmo...agghiacciante...quello di cui mi informi...agghiacciante...

Anonimo ha detto...

salve amici Io ha aggiunto questo progetto nel tuo blog si sta facendo un bel lavoro anche vedere il mio il mio spazio a http://www.pacificpoker888bonus100.pokersemdeposito.com/ circa di poker software e esprimere le vostre opinioni!
scusa mio cattivo italiano
ciau