giovedì 25 giugno 2009

Non ho parole...

Le torri gemelle sono state dinamitate in precedenza, dai servizi segreti americani e/o dal Mossad. Per questo sono cadute.
Nessun aereo è mai caduto sul Pentagono. In realtà era un missile lanciato sull'edificio dagli stessi americani e/o dal Mossad.
Nicholas Berg non fu decapitato da membri di un'organizzazione legata ad Al 'Quaida, bensì dai soliti agenti dei servizi e/o dal sempiterno presente Mossad all'interno del carcere di Abu Ghraib.
La strage di Sebrenica non è mai avvenuta. I servizi, stavolta "occidentali", hanno organizzato la messa in scena per poter impunemente colpire Milosevic e la Serbia.
Nello stesso blog, che ci istruisce sui vari complotti americano/sionisti, avvenuti negli ultimi sessant'anni si dà per scontato che neanche un cretino ormai può credere, cito, all' "esilarante balla della camere a gas"...
Ed ora Neda.
Che altro non è che l'ennesimo fotomontaggio organizzato da, cito, "la premiata ditta Sam & Abacuc Inc" destinato ai "telepecoroni" che siamo. Il tutto, allo scopo di creare un sostegno internazionale, cito, "all'indegno Mousawi e ai suoi sostenitori, branco di venduti e decerebrati che stanno consegnando il proprio paese al colonialismo statunitense".

Dalla Shoah in poi, a stare a questo blog e a tanti altri che si pongono sulla stessa linea, è tutto un susseguirsi di "bufale" planetarie. 
Grazie a Dio esistono degli spiriti liberi che indomitamente ci spiegano che le cose non stanno come sembrano. E che da più di sessant'anni noi stiamo semplicemente assistendo a dei film dell'orrore girati in qualche luogo segreto del pianeta da sapienti registi americani o israeliani o ebrei americani che ci manipolano togliendoci anche la minima scintilla di comprensione della realtà. Hollywood, in fondo, non è forse in mano ai "sionisti"?

Non ho parole. 


4 commenti:

gigi ha detto...

L'opinione pubblica è l'arma più potente che possa esistere.
Può essere anche un'arma di distruzione di massa, se rivoltata al momento giusto contro le persone sbagliate.
Di sicuro chi può manipolarla ha in mano uno stumento potentissimo ed inquietante.
L'articolo a cui ti riferisci l'ho letto anch'io. E' un accozzaglia di informazioni buttate lì ed autoreferenziate è vero.
Però ci sono fior di studiosi che hanno dimostrato come i comportamenti di una persona possono essere proiettati su una famiglia, su un gruppo di persone, sugli stati e sulla società intera.
Se, e questo è ampiamente dimostrato, l'informazione di massa a livello nazionale, in Italia ed in quasi tutti i paesi del mondo è pilotata, cosa ti fa pensare che non lo possa essere a livello mondiale?
Se la responsabilità di alcune stragi può essere ricondotta allo stato stesso, perchè non dovrebbero esserci dei complotti a livello mondiale?

Se destra e sinistra sono unite nel propinarci delle informazioni false o incomplete, perchè non possono unirsi degli stati con interesse in comune?

Ti invito a leggere ciò che ho scritto sulla rivolta iraniana o "twitteriana"
ciao

Chiara Milanesi ha detto...

@gigi: non nego a priori che possano esistere, o siano esistite, delle manipolazioni storiche...basti pensare ai Protocolli dei Savi di Sion...Quello che mi ha colpito in quell'articolo è il sistematico negare agli eventi una qualsiasi credibilità, dalla Shoah, alla Bosnia, a 9/11 all'assassinio della ragazza iraniana...e soprattutto l'attribuire le manipolazioni alla solita lobby ebraica con coadiuvata dagli Stati Uniti...Ora leggo il tuo post su twitter...

sinedie ha detto...

D'accordo e sottoscrivo, chissà se te ne fregherà qualcosa ma sottoscrivo il tuo post e il disagio verso manipolazioni così esagerate.
Nei blog affini al tuo e fra i tuoi commentatori leggo pochissimo a proposito di quanto sta accadendo in Iran; unica eccezzione INEZIE ESSENZIALI di Marina Pierani. Perchè secondo te?

Chiara Milanesi ha detto...

@Sinedie: mi attribuisci conoscenze che non ho. Perché gli autori dei blog di cui parli trattino altri argomenti rispetto alla crisi iraniana chiedilo a loro.