martedì 7 luglio 2009

Uno e "quattrino"...


Forse, dunque, faremo le valigie...Almeno secondo il Guardian che è invitato dal ministro Frattini a fare a sua volta le valigie per "uscire dal novero dei grandi giornali". 
Una grande frenesia collettiva di valigie, valigini, bagagli, pacchi e pacchetti. 
I giornali, via! 
I giudici, via pure loro! 
I parlamentari, via!
I fotografi, a casa!
I poliziotti, in caserma! che ci sono le ronde e dobbiamo pure dar loro qualcosa da fare.
Gli immigrati, via in Libia, che gli va bene che altrimenti li coliamo a picco!
I terremotati, in vacanza a Rimini!
Via, via, via l'opposizione (ma dov'è?), i cittadini che non mi vogliono bene, i blogger che non vogliono rettificare, i monsignori che nicchiano a ricevermi, via il papa che si mette pure a parlare di economia, via il presidente che si mette a fare la zanzara, via gli studenti che magari studiano e poi ci capiscono qualcosa, via gli impiegati che si girano i pollici e non hanno lo spirito imprenditoriale, via i controllori e pure i controllori di volo, via gli onesti, via chi non usa il toupet, via l'Inter che vince lo scudetto, via i morti dal lavoro, via la concorrenza, interna e internazionale, via le brave ragazze, via i concerti estivi, via le maestre, via gli scienziati, via cani e porci, via pure Obama che è più abbronzato di me, insomma, sciò, via, via via!
E via pure quelli che ci vogliono mandar via!
Dagli otto grandi della terra che noi piccini, arruffoni e sparagnini siamo. 
E poi, chi se ne frega? Noi per secoli abbiamo fatto le valigie e ci mettiamo un nanosecondo a sparire. Piccini siamo, ma piccolo è bello, no?
Basta che restino le ragazzine poppute, non troppo alte e gentili, che saranno loro il nostro parlamento... e Apicella e tanti tanti tanti servi devoti pronti a darmi ragione. A dare ragione a me. Che sono uno e "quattrino". Presidente, Premier, Papa e Papi...



15 commenti:

il cuoco ha detto...

Scusa e Fede?
Quello lo lasciamo e mandiamo via le altre tv nel satellite...

Chiara Milanesi ha detto...

@Cuoco:Bhè l'Unto lo vorrebbe con sè, non credi?????

Franz ha detto...

...e "cinquino" con il Pappone, pardon, con l'Imprenditore, ovvero l'Utilizzatore Iniziale.

Sai, quando hai citato il temine "nanosecondo" mi è venuto un mezzo accidente: non sarà già pronto un successore, magari clonato in un laboratorio, e magari giovane, virile e pieno di capelli VERI?

Scappiamoooo !

Chiara Milanesi ha detto...

@Franz: giusto, scordai il Pappa....dovrei vergognarmi, grazie di avermelo ricordato...

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Ancora una volta, grande post: proponilo a Repubblica, magari te lo pubblicano :)

Minimo ha detto...

La Repubblica è proprio il quotidiano adatto ad ospitare un post come questo. Mi pare che anche su quel fronte le cose non vadano poi tanto bene, si grida per darsi un tono, per gonfiarsi. Poi passa il momento delle bugie delle falsità create ad arte e restano solo opinioni come la tua e commenti adeguati ad essa. Tutta roba da Guardian. Ma perchè non vi trasferite fuori dall'Italia veramente? Tutti, e create una repubblica di tendenza come le vostre idee; tutti a Ventabren per esempio a sfilare per le vie e a comprare i quotidiani inglesi: sareste più felici, voi e noi.

Lara ha detto...

Cncordo pienamente, Chiara.
Avevo letto l'aticolo del Guardian anche su altri blog.
Fortunatamente se ne parla...
Ciao e buona serata!
Lara

Angela ha detto...

The Gardian gran giornale, ma c'è pure il conservatore Times e altri ancora...La Russa dice che non legge giornali internazionali!
Si vede!

Matteo ha detto...

Via anche i cervelli. Come per il destrorso del commento precedente.

Chiara Milanesi ha detto...

@Vincenzo: Repubblica????
@Minimo: 1)magari fosse roba da Guardian...
2) io ci sono già fuori dall'italia 3) a Ventabren non ci sono giornalai...Vedo che sei in sintonia col mio post: tutti fuori, noi, e dentro solo i servi...magari ti ci sentirai a tuo agio...
@ Lara, ciao e benvenuta
@Angela: La Russa non sa l'inglese
@Matteo: il destrorso cui accenni, povera stella, il cervello ce l'ha, come tutt, d'altronde, ma il suo è appannato dall'amor di patria...

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Certo, Repubblica, strumentalmente, secondo me, in questo momento, potrebbe pubblicarlo, non capisco la tua meraviglia.

Anonimo ha detto...

nonostante condivida molto di quello che scrivi, mi rimane sempre, a fine lettura, quel retrogusto di antipatia che emana la tua saccenza di prof. dall'alto della tua scrivania. Perchè non mi riesce lodarti come invece fa tutta la tua "corte dei miracoli" dei tuoi soliti commentatori?

Anonimo ha detto...

Anonimo di sopra, stai anche tu cadendo nella trappola glottologica. Preso dall'abbaglio della scelta delle parole non ti accorgi che il contenuto è quasi nullo o al più una ripetizione di concetti già molto dibattuti con parole più chiare e discorsive. Non è dalla forma che si deduce il quoziente intellettivo, e nemmno il grado di istruzione. Alla signora qui piace solo sentirsi scrivere. Ma per cortesia anagrafica ( non è più una giovinetta da tempo) lasciamole questa miseranda consolazione e i suoi arcaici cortigiani.

marina ha detto...

non sono mai stata popputa!
marina, mortificata

Chiara Milanesi ha detto...

@Marina: ma dove sei scomparsa vecia?