domenica 2 agosto 2009

Il ministro ha paura di sporcarsi le scarpe?

L'epidemia di colera si estende nelle regioni occidentali del paese e il governo maoista di Prachanda si fa notare per la sua assenza. O meglio per la sua maldestra presenza. Di cui tutti mormorano nella capitale. A bassa voce. Nei retrobottega. Dopo aver ribadito "un sia mai, noi non si fa politica".
Il primo ministro, dunque, accompagnato dal ministro della sanita', si reca nelle zone colpite, Janarkhot, Surkhet, il Rolpo, il Dolpa...Fa una rapida discesa dall'elicottero nella piazza di qualche villaggio dove imperversa l'epidemia...stringe mani, raccomanda, saluta e riparte...
I farmaci, le soluzioni saline, il personale sanitario raggiungeranno gli stessi villaggi dopo giorni di cammino a piedi accompagnati da muli e portatori...Quante vite sono andate perse in quelle ore preziose si chiede la gente? Non sarebbe stato meglio lasciare l'elicottero ai medici e riprendere i sentieri che lo stesso primo ministro conosce a menadito, perche' la zona in preda al colera e' la sua zona, la zona dove per quindici anni Prachanda ha tenuto il suo quartier generale e da dove e' partito il movimento che quindici anni dopo gli ha permesso di cambiare il regime che vigeva nel paese, defenestrare il re e istituire la repubblica?
Prachanda, il Temerario, ha paura di sporcarsi le scarpe si chiede la gente?

1 commento:

amatamari© ha detto...

:-(