sabato 26 settembre 2009

Silvio a Canossa


All'epoca, quasi 1000 anni fa, era il castello della contessa Matilde. 
Una rocca in cima ad una collina di cui oggi, da lontano si scorgono appena un angolo e i resti di un torrione. 
Oggi è una saletta privata dell'aeroporto di Ciampino. La saletta dei VIP, scrive il giornale.
All'epoca, Enrico IV, imperatore del Sacro Romano Impero, vi si era recato in ginocchio, il capo cosparso di cenere, a chiedere il perdono di Papa Gregorio.
Oggi il Grande Penitente arriva in aereo, accompagnato dal suo scherano più fedele. 
Si sarà inginocchiato al cospetto del Pastore Tedesco, implorando la divina assoluzione? O lo avrà stordito di chiacchiere ottenendo congedo papale per asfissia?
In mille anni da noi le cose non sono cambiate di molto...senza il benestare e il benvolere di sua santità nessuno, nemmeno il Grande Imbonitore, può pensare di mantenere saldo il potere nelle proprie mani...Non ci sono televisioni che tengano...
Non sapremo mai cosa si sono detti davvero i padroni dell'Italia nella saletta Very Important Person di Ciampino. 
Forse Benedetto avrà raccomandato a Silvio di usare maggior discrezione e Silvio in cambio avrà dato piena assicurazione che i crocifissi verranno cementati sui muri delle scuole italiane, o magari i due si saranno accordati su una joint venture finalizzata allo spartimento dei profitti di una nuova rete tematica che si chiamerà Telemaria o Telebuondio, vai a saperlo...vai a saperlo cosa si saranno detti quei due...
Quello che importa è che oggi in Italia ancora si va a Canossa...
E, molto probabilmente, Canossa paga...

4 commenti:

Vincenzo Cucinotta ha detto...

A me veramente questi due, più che ad Enrico IV e papa Gregorio, fanno pensare al gatto e alla volpe...

Matteo ha detto...

A me fanno pensare a un'altra cosa, ma non la dico per educazione.
Comunque Berlusconi per gli altri potenti, e più di lui, è meglio fuggirlo se non si vuole correre il rischio di essere infettati e avere un calo di immagine, lo hanno imparato a loro spese Obama e Zapatero.

Anonimo ha detto...

trasferiamo il vaticano al polo nord...e mandiamo berlusconi a vivere su un iceberg privato: ho visto un bellissimo video in biennale con un'isoletta-resort di lusso immaginaria, dotata di escort e ogni bendidio (appunto!)che farebbe proprio al caso suo.

Rouge ha detto...

In due minuti si saranno detti molto poco. Di più con Bagnasco credo.