lunedì 30 novembre 2009

Per favore, dite qualcosa di sinistra...


E l'Europa, ora, che farà?
Riconoscerà legittimità a "Pepe" Lobo, campione di tae-kwon-do, e nuovo presidente dell'Honduras? O farà come quasi tutti i paesi del Sudamerica, i quali, salvo il Perù e il Costarica, si rifiutano di riconoscere la legittimità di elezioni organizzate dai fautori del colpo di stato di cinque mesi fa?
In un paese devastato dalle maras, dove più della metà della popolazione guadagna appena 2$ al giorno, e dove l'economia dipende fondamentalmente dagli aiuti internazionali, scegliere tra la peste e il colera è parso fose un percorso obbligato.
La sorella di Dilia, che abita a San Pedro Sula, descrive una città militarizzata e deserta. Non ci crede che il 60% della gente sia andata a votare, visto l'invito dei sindacati a boicottare lo scrutinio. I seggi erano deserti, dice lei. La gente se ne è stata a casa sua.
In ogni caso, per l'ennesima volta, non sapremo come sono andate le cose. Nemmeno la Fondazione Jimmy Carter ha accettato di inviare osservatori per controllare le operazioni di voto, perché inviarli, in qualche modo, significava accettare che queste elezioni si dovessero fare.
In ogni caso, si è trattato delle elezioni più stravaganti degli ultimi anni.
Entrambi i candidati che si dichiaravano contrari alla destituzione del riconvertito Zelaya ( e allora perché si sono candidati?)
I risultati che sembrano il conto dei manifestanti secondo le stime della polizia o secondo quelle dei sindacati: 60% di partecipazione per Micheletti, il bergamasco, 35% per i suoi oppositori.
E da ultimo, ciliegina sulla torta, la dichiarazione di Pepe che si affretta a rassicurare che il suo paese uscirà subito dall'ALBA per rientrare ( e come no?) nella Zona di Libero Scambio voluta da Washington.
Nessun commento da parte di nessun partito di sinistra in Europa?


3 commenti:

Matteo ha detto...

Gli Stati Uniti hanno già riconosciuto il governo golpista, dimostrando la continuità di Washington nell'imperialismo, cambiano i governi, ma la storia è sempre la stessa.
Quanto all'Europa come al solito si accoderà a quello che fanno gli Usa, zerbino nordamericano, tra qualche tempo tutti gli stati uno a uno riconosceranno il governo usurpatore e la dittatura.

marina ha detto...

Obama questa volta l'ha fatta grossa.
l'europa balbetterà qualche cosa suppongo...ma non di sinistra
marina

Anonimo ha detto...

hi every person,

I identified quelcheintendo.blogspot.com after previous months and I'm very excited much to commence participating. I are basically lurking for the last month but figured I would be joining and sign up.

I am from Spain so please forgave my speaking english[url=http://sportsnewsep.info/forum].[/url][url=http://smartthoughtser.info/forum].[/url][url=http://latesttrendssi.info/].[/url]