martedì 8 dicembre 2009

L'uomo che cura le motociclette


Lui si chiama Yao Kouadio Albert.
E ti guarda dritto dritto negli occhi dal volantino appiccicato vicino alla bottoniera nell'ascensore della facoltà.
L'espressione del dr. Albert è comunque un'espressione perplessa.
Forse non ci crede nemmeno lui alle capacità che vengono vantate subito a fianco alla fotografia.
Magari, lì per lì, prima di scrivere, ha avuto qualche dubbio.
Yao Kouadio Albert è astrologo, ricercatore, aromaterapeuta, oftalmologo, ginecologo e andrologo internazionale. E riceve su appuntamento nella sua dimora ai margini del villaggio di Abobo, in Costa d'Avorio. Tutti i giorni, anche la domenica e i festivi, dalle 7h alle 18h30.
Yao Kouadio Albert cura e guarisce i sieropositivi, il fuoco di Sant'Antonio, la tubercolosi polmonare, l'erezione molle, l'impotenza, lo scarso vigore sessuale, l'eiaculazione precoce, il cancro al seno e all'utero.
Nell'ordine.
Si limita invece a curare (senza garanzia di guarigione) la cataratta. Aggiunge che si tratta di una consultazione che, in questo caso, non dura più di 5 minuti.
È anche un riparatore.
Continua infatti sostenendo che è in grado di "riparare": i cuori infranti (e specifica che si tratta di persone che hanno appena divorziato), le smagliature e le cicatrici, il pene (che è in grado di ingrandire o ridurre a richiesta).
Ripara anche "gli stregoni". Ma non fornisce altre spiegazioni.
Ripara le paralisi agli arti e la meningite.
Ripara le angoscie che precedono un esame e un concorso.
A questo punto introduce una rottura epistemologica.
Il dottor Albert si occupa anche di "preparare spiritualmente un terreno in costruzione".
Oltre ad effettuare interventi chirurgici per telefono. Nella fattispecie opera telefonicamente e con successo fibromi e cisti.
Si occupa anche di devianze sessuali. Perché garantisce di essere in grado di rimettere in sesto "tutte le sessualità deviate".
Aggiunge alla fine l'ultima sua competenza. Che si riallaccia con quello che, in fondo, era il ruolo primigenio dei medici dell'antichità. Falegnami del corpo. Meccanici delle membra. Idraulici del sistema vascolare.
Il dottor Albert tra un fibroma e una cataratta, si occupa pure di motociclette.
E assicura che lui è in grado "di far ripartire il motore delle motociclette". E per non vantarsi di cose che esulano dalle sue competenze, specifica accuratamente che le motociclette in questione debbono essere di marca russa. Delle altre, Doc Albert, non si occupa.

6 commenti:

sileno ha detto...

Adesso capisco da dove viene tutta la potenza di "Silvio"

Matteo ha detto...

Io ci vedo molto un ibrido con un progresso che è stato promesso ma che ha tradito e che continua a tradire. Anche noi abbiamo i nostri maghi, cartomanti, e vari imbonitori sui canali regionali.

rom ha detto...

Adobo, Adobo... ma è molto lontano da Roma? No, no, non per farmi curare io. Ho una motocicletta russa che nessun meccanico italiano mi sa riparare, e, epistosalto, non so come usare Adobe Photoshop.
:-)
Ma se questo mago superfigo riceve ad Adobo, che ci fa il suo volantino sull'ascensore della facoltà lì da te? Va in giro per il mondo. Quale erano gli attributi? Onnipotenza, onnipresenza e che altro? Onnivoranza?

Anonimo ha detto...

a me è simpatico...
pat

Chiara Milanesi ha detto...

anche a me...

Anonimo ha detto...

e poi io non lo ascriverei alla categoria dei maghi imbonitori, ma di tutti quei migranti che, pur avendo titoli di studio,cultura e competenze specifiche, devono inventarsi un mestiere più umile per sopravvivere nella nostra ricca europa.
pat